Skip links

LA FORNACE

LUOGO DOVE LA MATERIA SFUGGENTE VIENE LAVORATA DA ABILI MANI

DOVE AVVIENE LA MAGIA

La famiglia Fusato Signoretti apre le porte della sua Fornace per far vivere ai suoi ospiti un’esperienza unica. Assistere alla lavorazione del vetro ammirando da vicino l’abilità dei Maestri e condividere l’emozione che suscita la Fornace significa scoprire l’anima più autentica di Murano.

Guardare un Maestro mentre da forma alla materia nel fuoco è uno degli spettacoli più affascinati a cui si possa assistere. Le forme sembrano nascere dal nulla come per una magia fatta di fuoco e di abili gesti.

LA LAVORAZIONE

Dalla fusione…

Dalle sabbie, in diverse miscele e in mescolanza con diversi pigmenti, si arriva alla fusione del vetro in forni che raggiungono oltre i 1.000 gradi di temperatura.

…e da abili gesti…

I Maestri vetrai soffiano, modellano, piegano, uniscono e tagliano con una straordinaria abilità giungendo a proporre forme di notevole eleganza e grande raffinatezza.

.. nasce un’opera d’arte

La massa incandescente del vetro fuso diventa una bolla per poi prendere forma e diventare un’opera d’arte irripetibile e unica.

GLI STRUMENTI

Diversi strumenti per la lavorazione del vetro di Murano sono caratteristici: il più conosciuto è la canna da soffio un lungo tubo di metallo utilizzato per soffiare l’aria nella massa fusa appena prelevata dal forno. Ogni maestro ha i suoi strumenti personali che porta sempre con sé.

Vengono utilizzati anche degli stampi in legno o ghisa, che si rifanno a una tecnica molto antica. Nel corso dei secoli all’interno della fornace gli strumenti per la lavorazione del vetro sono rimasti gli stessi, testimonianza dell’artigianalità e della tradizione che un prodotto in vetro di Murano racchiude ancora in sé.

Designer